Come scegliere un tappeto puzzle per bambini atossico

di InsiemeGroane
tappeto puzzle per bambini atossico

Gioco e motricità sono il fulcro dello sviluppo del tuo bambino e delle sue conoscenze esterne. Sin dalla sua nascita devi trovare il modo più opportuno di fargli apprezzare le sue capacità e ciò che lo circonda. Per far questo ti serve solo un tappeto da gioco atossico. Ma di cosa si tratta?

Tappeto da gioco: di che si tratta

Il tappeto da gioco è un mezzo ludico che permette al vostro bambino di convergere tutta la sua creatività in un unico spazio. Esso è lo strumento mediante cui il bambino scopre la sua motricità e le sue capacità imparando a muoversi nello spazio che lo circonda. Il bambino deve potersi sentire libero quindi il tappeto inoltre deve necessariamente poter contenere tutta una serie di giochi e attrezzi utili a lui per esprimersi: ad esempio funi e anelli sono molto indicati. Il tappeto poi deve essere abbastanza colorato perché nei primi mesi di vita il bambino riesce a distinguere anche i colori piano piano. Lo si consiglia però con colori contrasti molto vicini, come per esempio il celeste e il rosso. Il tappeto poi deve permette al bambino di arrampicarsi, stare a gattoni e anche seduto in base alle sue preferenze. Il tappeto da gioco è un modo utile per creare indipendenza al bambino già dai primi mesi di vita.

Come scegliere un tappeto atossico per bambini?

Il tappeto più adatto è il tappeto atossico. Esso però deve avere delle caratteristiche precise per permettere al bambino di muoversi con tranquillità in totale sicurezza. Per prima cosa i colori non devono contenere coloranti o ingredienti che possono stingere nel corso del tempo. Se il bambino fa cadere l’acqua o il succo sopra al tappeto esso non deve in alcun modo scolorire. Una seconda caratteristica è il fatto che il tappeto non deve essere spigoloso. Gli spigoli infatti possono andare a far del male al bambino. Si consiglia se si acquista un tappeto con spigoli accentuati di munirsi di protezioni per gli angoli apposite. Si consiglia un tappeto dagli angoli morbidi. In alternativa è consigliato un tappeto rotondo. Tra i vari tappeti atossici per bambini sono consigliati sono quelli non smontabili dai bambini. Si sa, i bambini proveranno a montare un pezzo se capiscono che si può e si riesce a fare. Per questo non si deve rischiare di fargli fare male in nessun modo. Un altro metodo da usare per la scelta di un ottimo tappeto per bambini è valutarlo in base all’età del proprio figlio. Questa è la condizione forse più importante da tenere a mente per non rischiare di far annoiare il bambino con dei giochi non adatti a lui. Viceversa non è consigliato prendere un tappeto complesso per un bambino di pochi mesi: non lo sfrutterà infatti a dovere e metterà a dura prova il suo temperamento.

Per tutti i motivi elencati è opportuno scegliere un tappeto puzzle idoneo e sicuro per i bambini come ad esempio quello venduto dalla Lilnap.

Perché sceglierlo?

Il tappeto è il miglior modo per far sviluppare l’apprendimento del bambino e per fargli conoscere le sue potenzialità giocando. Il gioco è infatti alla base dello sviluppo psicofisico del bambino e anche se non si direbbe lo si può sfruttare per far imparare cose nuove con scioltezza e efficacia. Scegliere questo tipo di tappeto può inalare l’autostima del proprio bambino in modo molto conveniente. Esso ogni giorno scoprirà parti nuove del mondo e aumenterà anche la conoscenza di se stesso. Quest’ultima componente è molto importante e non va sottovalutata. Se si hanno subbi si può scegliere di consultare il proprio medico o uno specialista del settore che riusciranno a consigliarvi nel migliore dei modi.